Nuove leggi sulla cannabis in Pakistan

22 giugno 2024

Mercedes.Frank

https://softsecrets.com/de/artikel/neue-cannabisgesetze-pakistan

Il Pakistan vuole approfittare delle sue favorevoli condizioni di crescita per entrare professionalmente nel mercato globale della cannabis, ha detto un alto funzionario del paese. E stanno cercando modi per aumentare le proprie esportazioni e aumentare le tasse in modo da porre fine alla dipendenza dai prestiti esteri e dai salvataggi del Fondo monetario internazionale. La cannabis, sia il consumo che il possesso, è vietata dagli anni ’80.
Ma ora la canapa è stata riscoperta ed è stata istituita un’autorità di regolamentazione. Questa autorità dovrebbe determinare tutte le misure politiche, come il rilascio di licenze a produttori e venditori e la designazione delle aree di coltivazione. Secondo i calcoli della società indiana di ricerche di mercato “MarketsandMarkets”, il mercato della cannabis potrebbe aumentare da 27,2 miliardi di dollari nel 2022 a 82,3 miliardi di dollari entro il 2027. Ci sono quindi ragioni economiche che spingono il Pakistan a fare questo passo.
Con la riscoperta della cannabis in Pakistan, si prevede che la canapa industriale verrà utilizzata principalmente per la produzione di corde, tessuti, carta e materiali da costruzione. Ma è previsto anche l’uso medico. Anche in Pakistan molte persone per le quali la medicina convenzionale non ha l’effetto desiderato dipendono dalla cannabis. E molti di loro hanno acquistato oli di CBD e prodotti a base di THC all’estero o tramite fornitori locali non regolamentati.


Tuttavia, con l’intensificazione della repressione da parte della Pakistan Drug Enforcement Agency nei confronti dei produttori illegali di cannabis nelle principali città nel corso di febbraio, le precedenti opzioni di fornitura erano fortemente limitate. E finora non esiste una tempistica concreta per l’accesso ai medicinali a base di cannabis approvati a livello federale. Questa è una situazione molto brutta per tutti i pazienti.
Per soddisfare la crescente domanda globale di prodotti tessili sostenibili e per compensare la scarsa resa del cotone in Pakistan, dopo il 2020 si è iniziato ad importare fibre di canapa oltre alle balle di cotone.

Tuttavia, si potrebbero ottenere notevoli risparmi in valuta estera se la balla di cotone mancante potesse essere sostituita dalla produzione nazionale di canapa. La canapa è anche considerata la fibra più sostenibile perché la coltura non richiede eccessivi pesticidi, fertilizzanti o acqua, aumentando anche la fertilità del terreno.
Solo l’intossicazione è ancora vietata. Tuttavia, per impedire il più possibile l’uso del THC a scopo di fumo, l’autorità di regolamentazione ha stabilito sanzioni severe. Queste sanzioni sono multe salate, se non di più.
Ma questo è un vero passo avanti, vale a dire nuove leggi sulla cannabis in Pakistan.

In questa parte del mondo in particolare, i benefici della canapa sono conosciuti fin dall’antichità.